Domande Frequenti

  • Cosa sono i Fondi iShares?

    iShares è il marchio che contraddistingue una famiglia di ETF, commercializzati e gestiti da BlackRock. I fondi iShares possono essere acquistati da investitori sia istituzionali sia privati. Ogni fondo rappresenta un portafoglio di titoli, ideato per replicare quanto più fedelmente possibile i rendimenti complessivi di un particolare indice.

    I fondi iShares costituiscono uno strumento d’investimento flessibile che consente di ottenere il livello richiesto di esposizione al mercato nel momento desiderato. La significativa crescita di iShares negli ultimi anni testimonia la versatilità di questa gamma di fondi, utilizzati per conseguire rendimenti, gestire i rischi e controllare i costi. Esistono numerosi fondi iShares quotati sulle principali borse mondiali, con un patrimonio gestito di oltre 570,0 miliardi di USD. (BlackRock, ETF Research and Implementation Strategy Team, dati aggiornati a ottobre 2010).

    Alcune tipologie di investitori potrebbero avere un accesso limitato alla gamma completa di prodotti iShares. La regolamentazione in vigore in giurisdizioni specifiche potrebbe vietare l’investimento nei fondi iShares quotati sulle borse di tali paesi.

  • Cosa sono gli exchange traded fund (ETF)?

    Gli ETF sono forme di investimento collettivo aperte, quotate in borsa. In ogni caso, differiscono in modo significativo dalle forme di investimento collettivo tradizionali: gli ETF possono essere negoziati durante tutto l’arco della giornata e sono acquistati e venduti come azioni ordinarie nei normali orari di negoziazione, attraverso broker o consulenti finanziari.

    La famiglia di fondi iShares rappresenta una delle maggiori gamme di ETF attualmente disponibili, grazie alla copertura di numerosi indici e alla presenza sulle principali borse a livello mondiale. Lanciati sul mercato per la prima volta nel 1990, gli ETF vengono scelti da investitori istituzionali e privati con sempre maggiore frequenza grazie alla loro ampia gamma di finalità, come la creazione di portafogli, l’implementazione di strategie di investimento a breve e a lungo termine, il controllo dei costi e dei rischi e l’attuazione di strategie di trading.

  • Tutti gli ETF iShares sono fondi indicizzati?

    Sì. Ogni fondo iShares è ideato per replicare i rendimenti complessivi di un particolare indice di mercato. Per esempio, il fondo iShares EURO STOXX 50 UCITS ETF (Inc) mira a replicare i rendimenti complessivi dell’indice STOXX® Europe 50.

  • Quali sono i vantaggi degli investimenti indicizzati?

    • Semplicità: il concetto alla base dell’indicizzazione è di facile comprensione e le percentuali costituite all’interno di un portafoglio sono caratterizzate da un elevato grado di trasparenza per quanto riguarda gli strumenti finanziari sottostanti e lo stile d’investimento adottato.
    • Controllo dei costi: solitamente, i fondi indicizzati presentano costi inferiori, in quanto i gestori di questa categoria effettuano contrattazioni solo quando i loro indici di riferimento registrano una variazione/ribilanciamento e non dedicano una parte considerevole delle proprie risorse alle ricerche societarie.
    • Diversificazione: i fondi indicizzati riflettono l’andamento di tutti i titoli che compongono un indice e possono pertanto essere utilizzati per ridurre il rischio di concentrazione di un portafoglio offrendo un’esposizione a intere regioni, mercati o settori di mercato.
    • Profilo rischio-rendimento: in media, gli investitori prevedono di conseguire rendimenti al lordo delle commissioni in linea con quelli dell’indice. Ogni investimento finanziario comporta un certo livello di rischio. Pertanto, il valore dell’investimento e il rendimento che ne deriva saranno soggetti a variazioni e l’importo iniziale dell’investimento non potrà essere garantito.  I rendimenti passati non sono garanzia di risultati futuri e non devono essere considerati come l’unico fattore di selezione di un prodotto.
  • I prodotti iShares sono investimenti di lungo termine?

    I prodotti iShares sono strumenti ideali per attuare una vasta gamma di strategie di investimento di breve e lungo termine. Per esempio, i prodotti iShares possono essere utilizzati come elementi di base per un’asset allocation di lungo termine oppure per strategie di trading di breve periodo. Per avere maggiori informazioni su come gli investitori utilizzano i prodotti iShares, consultare Utilizzare i fondi iShares.

  • È possibile acquistare i fondi iShares con margine e venderli allo scoperto?

    Gli ETF e gli ETC di iShares vengono negoziati come delle azioni per cui ogni operazione consentita con un’azione, come l’acquisto con margine, la definizione di un limite o di uno stop order, può essere compiuta con un prodotto iShares. Se è consentito acquistare con margine e negoziare titoli allo scoperto mediante il proprio broker, queste tecniche di negoziazione potranno essere applicate anche a tutti i prodotti iShares, inclusi ETF e ETC.

  • Quale tipo di prodotti è in grado di offrire iShares?

    iShares è in grado di offrire una gamma di ETF e di ETC sui metalli preziosi emessi sulla base di riserve fisiche di tali materie prime

    Gli ETF iShares sono disponibili a livello mondiale e offrono un’esposizione mirata a un indice specifico. Attraverso gli ETF iShares, gli investitori possono avere accesso a singoli paesi, a indici azionari e obbligazionari con una copertura più ampia a livello regionale e globale, a indici settoriali, immobiliari, tematici e relativi alle dimensioni.

    Per una lista completa dei prodotti iShares disponibili nel proprio paese di residenza, visitare la pagina di Introduzione ai Fondi.

  • La compravendita di iShares è soggetta a commissioni?

    Non sono previste commissioni di sottoscrizione o di rimborso sull’acquisto o la vendita di prodotti iShares. Tuttavia, vengono addebitati gli abituali costi di intermediazione. Al contrario, le società che offrono strumenti di investimento collettivo di tipo tradizionale possono applicare commissioni sull’acquisto o la vendita di azioni/quote dei loro fondi, nonché attuare politiche di rimborso di breve termine in base alle quali vengono addebitati ulteriori costi sui rimborsi effettuati entro un determinato periodo di tempo dalla data di acquisto.

  • In che modo è possibile vendere o comprare prodotti iShares?

    I prodotti iShares si negoziano in borsa come qualsiasi azione di società quotate. Gli investitori possono pertanto acquistare e vendere ETF ed ETC iShares mediante il proprio broker o consulente finanziario, proprio come farebbero per qualsiasi altra azione. Non è necessario aprire un conto titoli separato. I fondi iShares possono essere negoziati in qualsiasi momento durante i normali orari di negoziazione, utilizzando tutte le strategie di trading applicabili alle azioni, inclusi il market order (ordine al meglio), il limit order (ordine limite), lo stop order (ordine stop), lo short selling (vendita allo scoperto) e l’acquisto con margine*. Se all’investitore è consentito acquistare con margine e negoziare titoli allo scoperto mediante il proprio broker, queste tecniche potranno essere applicate anche ai fondi iShares.

    *Gli investimenti con margine comportano rischi particolari. Analogamente agli investimenti azionari con margine, gli investitori potrebbero essere tenuti a depositare ulteriori somme di denaro o titoli in caso di perdita di valore del proprio conto titoli, ivi comprese le perdite attribuibili ai fondi iShares. Nell’effettuare vendite allo scoperto, gli investitori corrono il rischio di acquistare un titolo a un prezzo maggiore di quello ottenuto tramite la vendita dello stesso.

  • Gli ETF e gli ETC iShares possono essere acquistati e rimborsati attraverso BlackRock?

    No. I prodotti iShares non possono essere acquistati né rimborsati mediante BlackRock. I prodotti iShares possono essere acquistati e venduti attraverso broker, intermediari finanziari e altri soggetti finanziari che offrono servizi di negoziazione titoli ai propri clienti.

  • In che modo le commissioni di gestione degli ETF iShares possono essere paragonate a quelle di strumenti di investimento collettivo di tipo tradizionale?

    Le commissioni di gestione annue degli ETF iShares sono notevolmente inferiori rispetto a quelle di molti strumenti di investimento collettivi simili. Gli investitori che effettuano operazioni con regolarità o investono in un’ottica di breve termine dovrebbero tenere presente che l’acquisto o la vendita di ETF iShares comporta il pagamento delle commissioni d’intermediazione. Tuttavia, laddove gli ETF iShares vengano utilizzati nell’ambito di una strategia "buy&hold" di lungo termine, il risparmio derivante dalla convenienza delle commissioni annue di iShares può in parte compensare tali costi d’intermediazione.

  • Con quale frequenza gli ETF iShares sul mercato obbligazionario distribuiscono i dividendi?

    Gli ETF iShares sul mercato obbligazionario seguono politiche di distribuzione dei dividenti analoghe a quelle dei tradizionali fondi comuni di investimento obbligazionari. Per maggiori dettagli sulle date di distribuzione dei dividendi di fondi specifici, fare riferimento alla Sezione di introduzione ai fondi.

  • Il volume di negoziazione di un ETF iShares può influire su prezzi e liquidità?

    La liquidità di un ETF iShares non dipende dal suo volume di negoziazione. La liquidità di un fondo iShares è piuttosto legata alla liquidità dei titoli sottostanti. Ciò dipende dal meccanismo di creazione e riscatto degli ETF iShares utilizzato dagli operatori di mercato ( grandi società d’intermediazione e cosiddetti Partecipanti Autorizzati) in risposta alla domanda di ETF iShares. Con l’aumentare della richiesta di fondi iShares, questi operatori di mercato creano un maggior numero di prodotti iShares utilizzando i titoli presenti nell’indice dell’ETF. Quando la domanda diminuisce, le quote dell’ETF iShares vengono rimborsate.

    Gli ETF iShares sono pertanto altamente liquidi ammesso che le azioni sottostanti che li compongono siano liquide.

  • È possibile reinvestire i dividendi maturati dagli ETF iShares?

    Proprio come le azioni ordinarie, la maggior parte degli ETF iShares distribuiscono dividendi sotto forma di pagamenti in contanti ai conti di intermediazione sui quali sono depositati i suddetti fondi. Il modo in cui i dividendi percepiti dai fondi iShares verranno trattati dipenderà dagli accordi stabiliti con il proprio broker/dealer.

  • I fondi iShares sono garantiti o assicurati?

    I fondi iShares non offrono rendimenti garantiti e il valore degli investimenti in fondi iShares potrà essere superiore o inferiore all’importo originariamente investito.

    Chi opera nel mercato primario di iShares rappresenta istituzioni ad alta capitalizzazione soggette a uno stretto controllo da parte delle autorità di vigilanza.

  • Perché investire al di fuori del mercato nazionale?

    A causa del crescente grado di correlazione tra economie e mercati mondiali, risulta sempre più vantaggioso investire parte del portafoglio in azioni di emittenti internazionali al fine di:

    • espandere le opportunità d'investimento: non sempre il mercato nazionale offrirà la maggiore crescita economica e i rendimenti più elevati; allargando il raggio d'azione di un portafoglio per includervi investimenti internazionali si moltiplicano notevolmente le opportunità di investimento a propria disposizione;
    • controllare il rischio attraverso la diversificazione: l'inclusione di una varietà di regioni geografiche e mercati in uno stesso portafoglio facilita il controllo del rischio, riducendo la probabilità di una perdita simultanea di valore di tutti i titoli detenuti. Infatti non investire parte del proprio portafoglio in azioni internazionali può rivelarsi rischioso;
    • facilità di accesso: gli strumenti finanziari quali gli Exchange Traded Fund offrono un accesso altamente diversificato ai mercati azionari internazionali, per cui gli investitori non hanno bisogno di diventare esperti conoscitori dei singoli titoli prima di avventurarsi in investimenti esteri;
    • costi: investire in azioni estere non è più proibitivo. I fondi iShares offrono accesso ai mercati azionari internazionali a costi assolutamente competitivi.

    Molti investitori operano già su strumenti finanziari internazionali in quanto detengono titoli che traggono parte integrante dei loro profitti dalle esportazioni verso altri paesi. Tuttavia, l'acquisto di partecipazioni su mercati internazionali mediante veicoli quali i fondi iShares consente agli investitori di monitorare più agevolmente la portata e la diversificazione dei loro investimenti internazionali.

  • Come è possibile utilizzare gli ETF iShares?

    I fondi iShares vengono impiegati per un numero sempre crescente di applicazioni, in quanto la loro versatilità li rende adatti agli obiettivi di investimento di investitori privati e istituzionali. I fondi iShares vengono usati principalmente per le seguenti finalità:

     

    • Ottenere un’esposizione diversificata e a basso costo ai mercati globali;
    • Investire liquidità a breve termine nei mercati azionari e obbligazionari;
    • Implementare strategie di asset allocation;
    • Creare portafogli core satellite;
    • Gestire rischi e costi;
    • Attuare strategie di trading;
    • Effettuare operazioni di copertura dell’esposizione e assumere posizioni allo scoperto.

    Gli investitori sono invitati a considerare che l’uso di derivati e posizioni allo scoperto può comportare la perdita di tutto il denaro investito e l’obbligo a corrispondere ulteriori somme in futuro.

  • Come si pongono a confronto i fondi iShares agli organismi tradizionali d'investimento collettivo?

    La tabella che segue delinea le differenze chiave tra gli ETF iShares e gli strumenti tradizionali di investimento collettivo.

    ETF iSharesFondi comuni tradizionali
    Prezzo Durante tutto il corso della seduta di negoziazione Una volta al giorno
    Accessibilità Gran parte degli intermediari Attraverso le banche, i consulenti finanziari o direttamente dalle società di gestione dei fondi
    Costi di negoziazione Contenuti: includono le commissioni di intermediazione, le imposte di bollo e le tasse di negoziazione Variabili: possono includere commissioni di sottoscrizione o rimborso in aggiunta allo spread tra prezzo di acquisto e prezzo di vendita
    Turnover di portafoglio Molto contenuto: comporta minori costi di negoziazione e di impatto sul mercato Varia notevolmente a seconda dello stile del gestore (un elevato turnover comporta alti costi di negoziazione, potenzialmente a danno dei rendimenti)
    Acquisti con margine (capacità di sfruttare le leve finanziarie) Sì: valgono le regole di sicurezza standard sulle operazioni con margine No
    Grado di trasparenza dei titoli in portafoglio Elevato: tutte le partecipazioni vengono comunicate quotidianamente al pubblico e agli operatori di mercato Contenuto: le partecipazioni vengono di norma comunicate semestralmente

    Gli investitori sono invitati a considerare che l’uso di derivati può comportare la perdita di tutto il denaro investito e l’obbligo a corrispondere ulteriori somme in futuro.

  • Come si rapportano gli ETF iShares obbligazionari rispetto agli strumenti tradizionali di investimento collettivo di tipo obbligazionario?

    Uno dei vantaggi principali degli ETF iShares obbligazionari rispetto ai fondi obbligazionari di tipo tradizionale è che i fondi iShares possono essere acquistati e venduti durante gli orari di apertura delle borse sulle quali sono quotati. Perché ciò sia possibile, gli ETF iShares obbligazionari utilizzano quotazioni intraday in tempo reale. Nel caso degli ETF iShares obbligazionari quotati in Europa, le quotazioni sono quelle di consenso e vengono fornite da un consorzio di market maker attraverso iBoxx e non da un singolo fornitore di indici. Altri vantaggi chiave degli ETF obbligazionari includono:

    • Controllo dei costi mediante commissioni annue contenute;
    • Elevato grado di trasparenza attraverso le informazioni relative alle partecipazioni;
    • Possibilità di assumere posizioni long o scoperte
    • Controllo del rischio attraverso un’ampia diversificazione.

    Gli investitori sono invitati a considerare che le posizioni allo scoperto possono comportare la perdita di tutto il denaro investito e l’obbligo a corrispondere ulteriori somme in futuro. Gli investitori sono consapevoli che un investimento in obbligazioni societarie comporta un rischio maggiore di inadempienza in termini di rimborso del capitale rispetto ai titoli governativi, con un conseguente possibile impatto sul valore del capitale del fondo.

  • Gli ETF iShares distribuiscono dividendi?

    Sì, se l’ETF è a “distribuzione”. I dividendi vengono distribuiti a chi detiene gli ETF iShares direttamente o attraverso il proprio intermediario nei rispettivi giorni di pagamento di ciascun fondo. Le date di pagamento possono avere cadenza mensile, trimestrale, semestrale o annuale. Nel caso di ETF ad accumulazione, invece, i dividendi non sono distribuiti ma vengono reinvestiti nel fondo. I dettagli completi relativi alle caratteristiche degli ETF sono contenuti nelle schede informative dei fondi iShares.

  • Perché utilizzare l’indicizzazione per le obbligazioni quando i fondi obbligazionari attivi offrono in genere risultati superiori?

    I motivi alla base dell’utilizzo dell’indicizzazione sono ugualmente validi per gli investimenti sul mercato azionario oppure obbligazionario:

    • Semplicità: il concetto alla base dell’indicizzazione è di facile comprensione e  all’interno di un portafoglio gli strumenti finanziari sottostanti e lo stile d’investimento adottato sono caratterizzati da un elevato grado di trasparenza
    • Controllo dei costi: solitamente, i fondi indicizzati presentano costi di transazione inferiori rispetto a quelli dei fondi attivi, in quanto i gestori di questa categoria effettuano contrattazioni solo quando i loro indici di riferimento registrano una variazione e non dedicano una parte significativa delle proprie risorse alle ricerche societarie e di mercato;
    • Diversificazione: i fondi indicizzati riflettono l’andamento di tutti i titoli che compongono l’indice di riferimento e possono pertanto essere utilizzati per ridurre il rischio di concentrazione all’interno di un portafoglio, offrendo un’esposizione su intere regioni, mercati e settori;
    • Profilo rischio-rendimento: in media, gli investitori di fondi indicizzati potranno conseguire rendimenti al lordo dei costi in linea con quelli dell’indice.

    I rendimenti non sono garantiti. I rendimenti passati potrebbero non verificarsi nuovamente e non sono garanzia di risultati futuri.

  • Quali sono i vantaggi degli ETF iShares?

    I vantaggi principali derivanti dagli investimenti negli ETF iShares sono i seguenti:

    • Facilità di negoziazione: gli ETF iShares vengono acquistati e venduti attraverso una vasta gamma di intermediary;
    • Quotazioni e contrattazioni costanti in tempo reale: gli ETF iShares vengono negoziati durante i normali orari di apertura dei mercati;
    • Nessuna commissione per l’acquisto o il rimborso: gli ETF iShares vengono comprati e venduti sulle borse, pertanto vengono applicati esclusivamente gli oneri delle operazioni standard di borsa, incluse le commissioni d’intermediazione;
    • Spese contenute a carico del fondo: gli ETF iShares presentano solitamente un TER (Total Expense Ratio, che comprende generalmente le commissioni di gestione, i costi di custodia, quelli di licenza d’uso dell’indice nonché i costi operativi) molto inferiore rispetto a prodotti d’investimento collettivo (fondi comuni) simili;
    • Trasparenza: gli ETF iShares comunicano quotidianamente le partecipazioni del proprio fondo, per consentire agli azionisti di sapere esattamente cosa sia in loro possesso;
    • Diversificazione: gli ETF iShares riflettono l’andamento di tutti i titoli che compongono un indice e possono pertanto essere utilizzati per ridurre il rischio di concentrazione di un portafoglio offrendo un’esposizione a intere regioni, mercati e settori;
    • Liquidità: la liquidità di un ETF iShares dipende dalla liquidità degli strumenti finanziari sottostanti, non dal volume di negoziazione né dalla capitalizzazione di mercato del fondo iShares sul mercato secondario.

    Ogni investimento finanziario comporta un certo livello di rischio. Pertanto, il valore dell’investimento e il rendimento che ne deriva saranno soggetti a variazioni e l’importo iniziale dell’investimento non potrà essere garantito.  I rendimenti passati non sono garanzia di risultati futuri e non devono essere considerati come l’unico fattore di selezione di un prodotto.

  • Come viene determinato il prezzo di mercato di un ETF iShares?

    Il prezzo di mercato di un ETF iShares è pressappoco uguale al valore di mercato dei titoli costituenti il fondo più eventuali utili netti non distribuiti. Il prezzo di mercato di un ETF iShares è pertanto simile al NAV del fondo. Qualsiasi differenza tra il prezzo di mercato di un fondo iShares e il NAV dei titoli sottostanti comporta in genere operazioni di arbitraggio che determinano una convergenza del prezzo di mercato verso il valore del NAV.

  • Qual è la differenza tra i certificati indicizzati (certificates) e gli Exchange Traded Funds?

    La tabella che segue schematizza i punti essenziali di confronto tra certificati indicizzati ("certificates") ed Exchange Traded Fund (ETF).

     

    Exchange Traded FundCertificati
    Tipologia Strumento finanziario quotato Obbligazione
    Rischio emittente Sì. iShares PLC è una società d'investimento separata da, e senza esposizione diretta in termini di rischio di credito a BlackRock.
    Dividendi Possibile
    Scadenza fissa No Possibile
    Liquidità Equivalente alla liquidità dei titoli sottostanti Limitata all'entità dell'emissione
    Contrattazioni Durante l'intera seduta di negoziazione Durante l'intera seduta di negoziazione
    Differenziali I differenziali sono soggetti a variazioni. Tuttavia, il meccanismo di emissione e rimborso di iShares è ideato per mantenere i differenziali vicini al NAV I differenziali sono soggetti a variazioni.
    Ribilanciamento automatico delle partecipazioni per riflettere le variazioni a livello degli indici No
  • Cosa sono gli ETF iShares obbligazionari?

    Gli ETF iShares obbligazionari sono fondi che replicano l’andamento di indici obbligazionari. In genere sono costituiti da un portafoglio di titoli a reddito fisso, sono negoziati in borsa,e possono essere acquistati e venduti attraverso una vasta gamma di intermediari e sono disponibili per investitori privati e istituzionali.

    In sintesi, gli ETF iShares obbligazionari sono uno strumento flessibile per conseguire l’esposizione di mercato richiesta, nella misura e nel momento desiderato. Anche per gli ETF iShares obbligazionari agli investitori hanno a disposizione la quotazione intra-day del proprio portafoglio obbligazionario. Rispetto ai fondi obbligazionari tradizionali gli ETF iShares consentono agli investitori di adottare un approccio più dinamico alla gestione della porzione obbligazionaria del proprio portafoglio, tutto ciò a costi contenuti e con un elevato grado di diversificazione.

  • I fondi iShares sono adatti a investitori istituzionali o privati?

    Ad entrambi. Gli investitori privati e istituzionali ricorrono sempre più di frequente all’impiego di iShares per:

    • implementare strategie d’investimento in maniera rapida e agevole;
    • controllare il rischio di portafoglio;
    • ridurre i costi.
  • Un ETF copre i rischi legati alle oscillazioni valutarie?

    In genere no. Il rischio valutario costituisce uno degli elementi di rendimento di un portafoglio. iShares vanta tuttavia una gamma di ETF con copertura valutaria e con un’esposizione agli indici principali.

  • Qual è la differenza tra gli ETF e iShares?

    Nessuna. iShares è il marchio che contraddistingue una famiglia di prodotti, principalmente ETF ma anche ETC sui metalli preziosi, commercializzati da BlackRock.

  • Perché in alcuni casi i rendimenti totali dei fondi iShares differiscono da quelli dei loro indici di riferimento?

    Gli ETF iShares sono ideati per offrire rendimenti in linea con quelli degli indici di riferimento (in termini di capitale investito e rendimenti generati). Tutti i fondi indicizzati sono tuttavia soggetti a livelli diversi di tracking difference, derivante dalla differenza di rendimento tra indice e fondo. Le principali cause di tracking difference negli ETF iShares sono:

    • Le commissioni: i fondi iShares addebitano commissioni di gestione annuali contenute, detratte direttamente dal fondo, riducendone così il valore;
    • I costi operativi: i fondi indicizzati effettuano un numero di transazioni decisamente inferiore rispetto ai fondi attivi, ma devono comunque effettuare determinate operazioni, per riflettere, ad esempio, le variazioni negli indici, e ciò genera costi che incidono sul valore di un fondo, e
    • Le ritenute fiscali a carico del fondo
  • BlackRock intende lanciare fondi iShares in grado di offrire performance migliori rispetto agli indici?

    Tutti i fondi iShares attualmente in uso sono ideati per offrire rendimenti in linea con quelli degli indici di riferimento. BlackRock ha effettuato ricerche volte ad appurare la fattibilità di ETF che puntino a superare i rendimenti degli indici e potrebbe prendere in considerazione la creazione di fondi iShares di questo tipo laddove se ne presentasse l’opportunità.

  • I fondi iShares distribuiscono dividendi?

    Sì. I dividendi vengono distribuiti ai partecipanti dei fondi iShares direttamente o attraverso i loro broker nei rispettivi giorni di pagamento di ciascun fondo. Le date di pagamento variano da fondo a fondo e possono avere cadenza mensile, trimestrale, semestrale o annuale. Ulteriori dettagli circa le date di pagamento sono contenuti nelle schede informative dei fondi iShares.

  • Quali sono gli investimenti sottostanti utilizzati nei fondi iShares?

    Il portafoglio dei fondi iShares è costituita dai titoli che rappresentano l'indice di riferimento. I fondi iShares possono impiegare anche futures al fine di perfezionare l'esposizione di mercato desiderata, facilitare le negoziazioni e ridurre i costi di transazione. La lista completa dei titoli in portafoglio per i fondi iShares è contenuta nella sezione Introduzione ai Fondi

  • Come si rapportano i fondi iShares ai tradizionali organismi d'investimento collettivo del risparmio di tipo obbligazionario?

    Uno dei vantaggi principali dei fondi iShares obbligazionari è che i fondi iShares possono essere acquistati e venduti durante gli orari di apertura delle borse sulle quali sono quotati. Perché ciò sia possibile, i fondi iShares obbligazionari utilizzano quotazioni intraday in tempo reale. Nel caso degli iShares obbligazionari quotati in Europa, le quotazioni sono quelle di consenso e vengono fornite da un consorzio di market maker attraverso iBoxx, non da un singolo fornitore di indici. Altri vantaggi chiave degli ETF obbligazionari includono:

    • controllo dei costi mediante commissioni annue contenute;
    • elevato grado di trasparenza circa gli investimenti;
    • possibilità di assumere posizioni a breve o a lungo periodo;
    • controllo del rischio mediante un ampio grado di diversificazione.

    Gli investitori sono invitati a considerare che l'uso di vendite allo scoperto può comportare la perdita di tutto il denaro investito e l'obbligo a corrispondere ulteriori somme in futuro.

  • Cosa possiedo esattamente con un ETF iShares?

    Un fondo ETF comporta il possesso di azioni emesse dalle società iShares PLC, iShares II PLC, iShares III PLC, iShares IV PLC oppure iShares V PLC. I rendimenti di tali titoli rifletteranno il rendimento di un paniere di strumenti detenuti da iShares PLC,  iShares II PLC, iShares III PLC, iShares IV PLC or iShares V PLC.

  • Quali sono gli investimenti sottostanti utilizzati nei fondi iShares?

    Gli investimenti sottostanti gli ETF iShares sono in genere costituiti da azioni che rappresentano gli indici di riferimento del fondo. Gli ETF iShares possono utilizzare anche strumenti derivati con l’obiettivo di ottenere l’esposizione di mercato desiderata, agevolare la negoziazione e ridurre i costi di transazione. La lista completa delle partecipazioni dei fondi iShares è contenuta in ciascuna scheda prodotto disponibile sul sito.

    Nel caso di ETC con sottostante fisico di iShares, gli investimenti sottostanti sono rappresentati dai metalli preziosi corrispondenti, come per esempio l’oro.

  • Che cos’è l’iNAV e come si usa?

    L’iNAV, ossia il NAV indicativo di un ETF, consente agli investitori di paragonare le quotazioni che ricevono dal proprio intermediario con un valore approssimativo aggiornato al minuto del NAV di un fondo iShares. Gli iNAV offrono un livello di trasparenza e comparabilità per i fondi iShares quasi sconosciuto ai fondi comuni di tipo tradizionale, per i quali il NAV viene calcolato in genere una volta al giorno. Gli iNAV sono calcolati almeno una volta al minuto utilizzando i prezzi di mercato delle partecipazioni sottostanti il fondo. Gli iNAV per i fondi iShares quotati sulle borse europee sono disponibili su Reuters e Bloomberg. Per maggiori dettagli sui codici degli iNAV, fare riferimento alle Schede prodotto del fondo.

  • Perché gli ETF iShares sono sia a replica fisica sia nella forma swap-based?

    La filosofia di iShares è quella di preferire la replica fisica quando possibile. Esistono comunque degli ETF iShares swap-based domiciliati a Dublino che offrono un modo efficiente per accedere a determinati mercati e asset class difficili o impossibili da ottenere attraverso un fondo con sottostante fisico, a causa di limiti di liquidità, di proprietà e limitazioni operative.

  • In cosa possono essere paragonati gli ETF iShares swap-based domiciliati a Dublino con quelli a replica fisica?

    Gli ETF iShares a replica fisica o swap-based hanno entrambi l’obiettivo di replicare la performance di un indice benchmark specifico. Gli ETF iShares swap-based domiciliati a Dublino offrono rendimenti attraverso il modello swap con diverse controparti e con un’esposizione "over collateralizzata" (ad indicare che il valore aggregato di mercato del collaterale considerato è superiore all’esposizione complessiva della controparte).

  • Qual è la differenza tra i nuovi fondi iShares swap-based e quelli già esistenti sul mercato?

    Gli ETF swap-based comportano il rischio di controparte, sia che si tratti di controparte singola o multipla. La piattaforma iShares swap-based domiciliata a Dublino è una struttura con controparte multipla che diversifica il rischio grazie alla presenza di diverse controparti e garantisce un prezzo swap competitivo. L'esposizione swap è, inoltre, caratterizzata da una posizione "over collateral" che può arrivare fino al 20% e che riduce ulteriormente il rischio di controparte. Infine, l'iShares swap-based domiciliato a Dublino offre un livello unico di trasparenza precedentemente accessibile solo attraverso gli ETF di tipo fisico.

  • Quali sono i collaterali degli ETF iShares swap-based domiciliati a Dublino?

    Tutte le esposizioni swap hanno, in qualsiasi momento, posizioni "over collateral" in cash, in titoli dell'area G10 o in titoli azionari. I livelli di collaterali e "over collateral" rispettano la normativa UCITS sulle classi di asset. Esistono, inoltre, altre precauzioni introdotte da iShares che garantiscono grande liquidità e la qualità del collaterale.

  • Cosa potrò vedere sulla pagina dei fondi del nuovo iShares swap-based domiciliato a Dublino?

    I nuovi ETF swap-based di iShares offrono un livello di trasparenza senza uguali, in linea con i fondi già esistenti di tipo fisico. Sono stati aggiunti ulteriori dati, specifici dei fondi swap-based: le controparti dello swap, l'esposizione delle controparti swap aggregata,il collaterale aggregato posseduto, il livello di posizione "over collateral" e le partecipazioni del collaterale.

  • Come posso vendere e comprare gli ETF iShares swap-based?

    Comprare e vendere gli ETF iShares swap-based non è molto diverso dal processo applicato in caso di acquisto o vendita di ETF iShares fisici. Entrambe le tipologie di ETF iShares possono essere negoziati in borsa come i titoli di aziende quotate, cioè in qualsiasi momento durante i normali orari di negoziazione, utilizzando tutte le strategie di trading applicabili alle azioni, inclusi il market order (ordine al meglio), il limit order (ordine limite), lo stop order (ordine stop) e lo short selling (vendita allo scoperto) e acquisto con margine. Gli investitori possono comprare e vendere gli ETF iShares attraverso i loro broker o consulenti finanziari nello stesso modo in cui comprano o vendono azioni. Non è necessario aprire un conto titoli separato.

  • Se ho in portafoglio gli iShares swap-based domiciliati a Dublino potrò ricevere i dividendi?

    I dividendi di tutti gli ETF iShares swap-based sono accumulati (e non distribuiti), pertanto non avviene alcuna distribuzione dei dividendi agli investitori.

    Potete trovare maggiori informazioni sulla nuova piattaforma swap di iShares domiciliata a Dublino nel documento “L'evoluzione degli ETF swap-based” oppure su contact us.

  • Quali commissioni e costi comporta investire negli ETF iShares swap-based?

    Comprare le azioni di un ETF iShares comporta gli stessi costi di quando si compra qualsiasi azione o titolo: le commissioni dei broker e gli spread tra bid e ask. Viene, inoltre, addebitata una commissione di gestione annuale per il periodo in cui si sono possedute azioni in un fondo iShares, il cui valore è dedotto dal fondo iShares su base giornaliera. Quando si acquista un ETF iShares sulla Borsa di Londra, non c'è alcuna imposta di bollo da pagare.  Non ci sono né commissioni di sottoscrizione né commissioni di rimborso sull'acquisto o la vendita di ETF iShares fisici o swap-based.