TESTATO SOTTO PRESSIONE

Gli ETF obbligazionari iShares hanno fornito liquidità e price discovery quando gli investitori ne avevano più bisogno.1

Paragraph-3,Paragraph-4,Image Cta-2,Related Content-2
Paragraph-1,Paragraph-2,Image Cta-1,Related Content-1

Trading degli ETF in tempi incerti

Capitale a rischio. Il valore e il reddito degli investimenti possono aumentare o diminuire e non sono garantiti. L’investitore potrebbe non recuperare il capitale iniziale.

In sintesi

  • Nonostante la tensione sui mercati, gli ETF continuano a offrire agli investitori liquidità e un accesso efficiente quando ne hanno più bisogno.
  • I volumi di trading record confermano la liquidità degli ETF in un contesto volatile: i volumi di trading degli ETF europei sono più che raddoppiati rispetto ai livelli normali – da una media settimanale di 44 miliardi di dollari nel 2019 a volumi compresi tra 110 e 120 miliardi4 nelle settimane fra il 24 febbraio 2020 e il 13 marzo 2020.
  • Gli ETF obbligazionari riflettono i prezzi in tempo reale: la trasparenza delle negoziazioni in borsa favorisce gli investitori attivi e altri operatori del mercato nelle fasi di stress poiché gli ETF contribuiscono alla determinazione dei prezzi in tempo reale quando l’attività di trading sul mercato sottostante è compromessa.

Fonte di tutti i dati: BlackRock al 16 marzo 2020.

2 cose da sapere sulla recente attività di trading in ETF europei

Nelle fasi di volatilità sui mercati abbiamo osservato due trend principali nel trading in ETF europei. Scopri di più nel nostro documento di due pagine.
LEGGI IL DOCUMENTO COMPLETO LEGGI IL DOCUMENTO COMPLETO

Un messaggio chiaro: gli ETF a reddito fisso mostrano in tempo reale l’andamento dei mercati obbligazionari

Capitale a rischio. Il valore e il reddito degli investimenti possono aumentare o diminuire e non sono garantiti. Gli investitori potrebbero non recuperare il capitale iniziale.

Sintesi

  • Gli investitori stanno guardando con crescente interesse gli ETF a reddito fisso per avere un quadro più chiaro sull’andamento dei mercati obbligazionari.
  • Gli ETF a reddito fisso possono riflettere in modo accurato l’andamento dei mercati offrendo al contempo una maggiore trasparenza sui prezzi,l’accesso alla liquidità e l’immediatezza del trading, che è mancata a livello di singole obbligazioni durante l’attuale periodo di stress sui mercati.
  • In tempi di incertezza, gli investitori hanno fatto ricorso agli ETF a reddito fisso per ribilanciare le proprie partecipazioni, coprire i portafogli e gestire il rischio.

Nei mesi di febbraio e marzo 2020, a causa della forte volatilità dei mercati innescata dai timori legati alla pandemia, gli investitori hanno guardato con crescente interesse agli ETF (exchange traded fund) a reddito fisso per ottenere un quadro più chiaro sulla situazione dei mercati obbligazionari. L’instabilità del periodo ha dimostrato che gli ETF a reddito fisso possono riflettere in modo accurato le condizioni dei mercati, offrendo al contempo una maggiore trasparenza sui prezzi e garantendo l’accesso alla liquidità in periodi di stress.

Si è discusso a lungo su cosa accadrebbe se gli ETF a reddito fisso venissero messi alla prova da uno shock straordinario dei mercati e sulla loro capacità di resistere a ondate di vendite. A febbraio e marzo 2020 gli ETF obbligazionari hanno dimostrato di tenere bene in condizioni estreme, offrendo liquidità agli investitori, che hanno preferito gli ETF obbligazionari più liquidi per orientarsi nel mondo del mercato fixed income. Tali strumenti sono così diventati fonti di price discovery in tempo reale per i mercati caratterizzati da una minore trasparenza delle valutazioni e delle attività di trading.Si è discusso a lungo su cosa accadrebbe se gli ETF a reddito fisso venissero messi alla prova da uno shock straordinario dei mercati e sulla loro capacità di resistere a ondate di vendite. A febbraio e marzo 2020 gli ETF obbligazionari hanno dimostrato di tenere bene in condizioni estreme, offrendo liquidità agli investitori, che hanno preferito gli ETF obbligazionari più liquidi per orientarsi nel mondo del mercato fixed income. Tali strumenti sono così diventati fonti di price discovery in tempo reale per i mercati caratterizzati da una minore trasparenza delle valutazioni e delle attività di trading.

La volatilità dei mercati obbligazionari è aumentata dirottando gli investitori verso gli ETF a reddito fisso

Sulla scia  della crescente volatilità sviluppatasi sui mercati finanziari tra la fine di febbraio e la fine di marzo 2020, gli ETF a reddito fisso UCITS iShares hanno raggiunto un volume di contrattazioni medio pari a $17,5mld (21 febbraio – 20 marzo), oltre il doppio rispetto alla media settimanale registrata nel 2019 ($7,8mld).1

Gli investitori utilizzano maggiormente gli ETF obbligazionari in periodi di incertezza poiché, a nostro avviso, tali strumenti rendono piu’ conveniente il ribilanciamento delle posizioni, la copertura dei portafogli e la gestione del rischio. Nei giorni di contrattazioni più intensi in questo periodo sono stati segnati dei record sul mercato secondario in diversi ETF di punta, come ad esempio un ETF UCITS obbligazionario corporate di grandi dimensioni denominato in €, che il 6 marzo ha raggiunto quota $1,2mld, pari a 6,6 volte il volume di trading giornaliero medio su 12 mesi (ADV) del fondo. Sempre sul mercato secondario, un ETF UCITS obbligazionario corporate high yield di grandi dimensioni denominato in € ha toccato i $590mln il 13 marzo (5x ADV).2

In una gamma di ETF che cercano di replicare gli indici obbligazionari il messaggio è chiaro: dal momento che i mercati sono divenuti più volatili, gli investitori hanno spostato l’attenzione verso gli ETF a reddito fisso.

1. Fonte: Bloomberg, al 20 marzo 2020
2. Fonte: Bloomberg, al 20 marzo 2020

Un numero sempre maggiore di investitori sceglie gli ETF a reddito fisso, che diventano così indicatori di prezzo in tempo reale

Grazie alle contrattazioni frequenti, i prezzi degli ETF a reddito fisso incorporano un maggior numero di informazioni in tempo reale, persino rispetto ai titoli obbligazionari più scambiati. È quanto si verifica soprattutto in periodi di volatilità dei mercati, quando l’attività di trading si intensifica in questo settore. Riportiamo di seguito un esempio di come gli ETF abbiano dimostrato di essere una fonte di price discovery.

Il 12 marzo, una delle giornate peggiori dei tempi moderni per i benchmark azionari USA, le quote di, un ETF UCITS obbligazionario corporate iShares di grandi dimensioni denominato in $, sono state scambiate più di 1.000 volte in Borsa e over the counter (OTC), mentre le cinque principali posizioni sottostanti a una media di appena 37 volte ciascuna. Nel mese di marzo, oltre la metà delle obbligazioni di questo ETF è stata scambiata, in media, tra zero e cinque volte al giorno, mentre gli ETF sono stati oggetto di contrattazioni regolari più spesso rispetto alle obbligazioni del portafoglio sottostante.3

3. Fonte: BlackRock, TRACE al 24 marzo 2020

Sempre più investitori scelgono gli ETF a reddito fisso, che diventano così degli indicatori di prezzo in tempo reale

Fonte: FINRA TRACE, BlackRock dal 2 marzo 2020 al 20 marzo 2020.
Comprende esclusivamente le operazioni di acquisto e vendita degli investitori e non le contrattazioni dealer-to-dealer.

A mero scopo illustrativo.

Gli ETF a reddito fisso hanno riportato performance in linea con le attese

Gli investitori ricorrono agli ETF obbligazionari indicizzati fondamentalmente per replicare la performance dell’indice. Molti dei principali ETF a reddito fisso iShares hanno conseguito questo risultato, persino a fronte di una estrema volatilità. Inoltre, l’instabilità di mercato registrata a marzo non ha compromesso la replica dell’indice sul lungo periodo. Le informazioni relative alla performance e al tracking dell’indice per ciascun ETF iShares sono aggiornate su base giornaliera e a disposizione degli investitori.

Download: Un messaggio chiaro

Gli ETF a reddito fisso mostrano in tempo reale l’andamento dei mercati obbligazionari.
LEGGI IL DOCUMENTO COMPLETO LEGGI IL DOCUMENTO COMPLETO

1Nei periodi di stress sui mercati, gli ETF UCITS obbligazionari iShares hanno scambiato a una media di USD 17,5 mld (21 feb-20 mar 2020), oltre il doppio rispetto alla media settimanale del 2019 di USD 7,8 mld.