EMERGING MARKETS

iShares Core MSCI EM IMI UCITS EFT supera quota 10 miliardi di $

Un approccio diversificato e ampio ai mercati emergenti.

Aprile 2018

Punti salienti:

  • iShares Core MSCI EM IMI UCITS EFT supera la quota 10 miliardi di $ di AUM
  • Nonostante gli attuali rischi potenziali nel trade globale, il nostro outlook per gli EM permane positivo
  • Riteniamo che la vasta esposizione sugli EM, garantita dalle small caps, comprese nell’indice, rappresenti un’interessante opportunità per gli investitori
  • Il confronto con i 5 principali EM UCITS ETF (classificati in base all’AUM in $) mostra che l’EIMI è più grande, più vasto e più liquido rispetto ai concorrenti più vicini (vedi confronto completo sotto)

Capitale a rischio. Ogni investimento finanziario ha in sé un elemento di rischio. Pertanto, il valore e il reddito dell’investimento sono soggetti a variazioni e il capitale iniziale non è garantito.

I pareri qui espressi sono del 25 aprile 2018 e sono soggetti a modifiche in qualsiasi momento, in seguito a cambiamenti delle condizioni economiche o di mercato. Le descrizioni hanno esclusivamente uno scopo illustrativo.
Non c’è garanzia che le previsioni qui presentate si avvereranno.

Gli investitori hanno affidato oltre 10 miliardi di dollari al fondo iShares Core MSCI EM IMI UCITS ETF, una soluzione estensiva che garantisce l’accesso all’intero mercato investibile EM con un solo investimento (BlackRock, aprile 2018). Siamo convinti che l’approccio olistico e diversificato verso gli investimenti in EM, garantito dall’indice IMI, continui ad attirare l’interesse degli investitori.

3 motivi per credere nei mercati emergenti

Riteniamo che gli asset dei mercati emergenti continueranno a generare risultati per tre motivi:

  1. Solida crescita globale: i mercati emergenti sono una classe di attivo con forte beta verso l’espansione globale, quindi qualsiasi miglioramento del trade mondiale ha forti probabilità di produrre un forte impatto su tali economie.
  2. Flussi: durante le prime tre settimane del 2018 la quantità di capitali confluiti su asset degli EM (azionario e debito) è stata superiore agli ultimi tre mesi del 2017 (BlackRock ETP Landscape, marzo 2018).
  3. Utili e valutazioni: nei mercati emergenti stiamo assistendo a un miglioramento degli utili in tutte le regioni e i risultati sono migliori rispetto ai paesi sviluppati (Thomson Reuters, marzo 2018).. Le valutazioni permangono allettanti relativamente ai DM nonostante gli utili generati di recente (Thomson Reuters Datastream, MSCI e BlackRock, febbraio 2018).



Perché un approccio più ampio all’investimento nei Mercati Emergenti?

Con l’avanzare della globalizzazione e la crescente integrazione dei mercati finanziari, le aziende si trovano a operare contestualmente in diversi Paesi e regioni e le performance si legano sempre più alle condizioni politico-economiche al di fuori dei mercati di origine. Inoltre, gli investitori professionali, siano essi istituzionali, asset manager o consulenti, spesso cercano di comprendere le esposizioni e le distorsioni non intenzionali che avvengono nel percorso di investimento. Un modo efficace per considerare tali effetti si basa sulla scelta di un indice che rappresenti l’intero insieme di opportunità, senza lacune, sovrapposizioni o quantità prefissate di azioni sottostanti.

L’indice MSCI EM IMI assicura l’esposizione al più ampio insieme di titoli dei mercati emergenti disponibile in una singola contrattazione e attraverso l’intera gamma di capitalizzazione di mercato (MSCI, aprile 2018), offrendo così la possibilità di diversificare senza perdere l’opportunità di sfruttare potenziali upside inaspettati derivanti dall’investimento in settori del mercato solitamente trascurati, come i titoli a micro e piccola capitalizzazione.

Globe

Approccio a mattoncini

Approccio a mattoncini

Fonte: MSCI al 31 marzo 2018. Esclusivamente a scopo illustrativo.

Il valore delle piccole cose

L’indice EM IMI aggiunge esposizione a piccole capitalizzazioni all’indice tradizionale relativo ai paesi emergenti. Inserire piccole capitalizzazioni per ampliare l’esposizione ai mercati emergenti può generare diversi vantaggi:



Maggiore diversificazione
Assorbe l’esposizione troppo elevata a pochi Paesi e settori che dominano alcuni indici EM

Minore volatilità
Aumentare la diversificazione dei flussi di rendimento aiuta a ridurre la volatilità

Opportunità dalla crescita dai titoli trascurati
Alcune delle migliori opportunità di crescita derivano da aree del mercato dove la stessa si deve ancora palesare, ad esempio in titoli a bassa capitalizzazione e Paesi dove il picco di crescita non è ancora avvenuto

Aumento dei flussi di rendimento nell’intero ciclo
Rispetto alle loro omologhe a grande capitalizzazione, le società a piccola capitalizzazione tendono a crescere in fasi diverse dei cicli economici; un’esposizione adeguata a queste ultime permette di assicurare rendimenti più diversificati e stabili

Globe

L’universo degli investimenti negli EM globali

L’universo degli investimenti negli EM globali

Fonte: MSCI al 31 marzo 2018. Caratteristiche soggette a cambiamento.

Perché investire in EIMI?

Il fondo iShares Core MSCI EM IMI UCITS ETF si concentra su società a grande, media e piccola capitalizzazione in 24 mercati emergenti (EM). Coprendo circa il 99% della capitalizzazione ponderata di mercato in ogni singolo Paese.

Capitale a rischio. Nessun investimento finanziario è completamente privo di rischi. Pertanto, il valore dell’investimento e il reddito che se ne può ricavare sono variabili e l’importo inizialmente investito non può essere garantito.

  1. Esposizione a oltre 2.600 società di mercati emergenti a grande, media e piccola capitalizzazione
  2. L’esposizione all’intero mercato significa sfruttare la crescita inaspettata delle aziende più piccole e spesso trascurate
  3. Un vero elemento portante per assicurare la crescita a lungo termine di un portafoglio

Si noti che, rispetto alle economie più consolidate, il valore degli investimenti negli EM potrebbe essere soggetto a una maggiore volatilità a causa di differenze nei principi contabili generalmente accettati o di instabilità economica o politica. Gli investimenti all’estero saranno influenzati dalle variazioni dei tassi di cambio delle valute.

Confronto EIMI / altri EM UCITS ETF

Essendo l’unico ETF della regione a seguire l’indice IMI, EIMI è più grande, più vasto e più liquido dei concorrenti più vicini – il tutto, grazie alla propria struttura fisica.

La tabella che segue mostra il confronto tra EIMI e i 5 principali EM UCITS ETF per AUM in $. Come dimostrato, EIMI ha l’AUM più grande oltre al più elevato volume medio di trading giornaliero a 3 mesi. E’ inoltre l’unico fondo a seguire l’MSCI IMI.

ETF AUM (in milioni di $) TER(%) ADV a 3 mesi (in milioni di $)
Replicazione
iShares Core MSCI EM IMI UCITS ETF USD Acc 10,093 0.18 34 Physical
Amundi ETF MSCI Emerging Markets UCITS ETF 6,758 0.20 29 Synthetic
iShares MSCI EM UCITS ETF USD Dist 6,105 0.75 32 Physical
UBS ETFs plc - MSCI Emerging Markets SF UCITS ETF 3,497 0.32 8 Synthetic
Lyxor MSCI Emerging Markets UCITS ETF 1,716 0.55 16 Synthetic

Fonte: Bloomberg, sulla base dei dati provenienti da singoli fornitori di ETF, al 23 aprile 2018