Capire i prodotti

Prima di investire si raccomanda di prendere in considerazione diversi elementi per assicurarsi che l’investimento prescelto soddisfi le proprie aspettative. Oltre ai costi, ai dividendi e alla tassazione, che costituiscono solo alcuni di tali elementi, è necessario considerare anche gli obiettivi, la strategia d’investimento e i rischi associati agli strumenti in cui si decide di investire.

Considerazioni sui rischi

Gli ETF di iShares rappresentano un modo semplice e remunerativo di acquisire un’esposizione a mercati diversi. L’obiettivo degli ETF di iShares è offrire agli investitori rendimenti basati sulla performance del relativo indice sottostante. Utilizzando gli ETF come “mattoni” (“building blocks”), è possibile distribuire i rischi di singole società, interi settori o addirittura interi paesi soggetti a perdite. Gli ETF non mitigano tuttavia l’intero rischio di mercato e l’investitore potrà perdere tutto o parte del proprio patrimonio in caso di diminuzione del valore delle azioni sottostanti. Si noti che i rischi a cui ci si espone variano in base alla tipologia di fondo prescelto. Investire, ad esempio, in un ETF con un focus internazionale potrebbe esporre l’investitore al rischio di cambio, mentre un ETF dei mercati emergenti potrebbe esporre l’investitore a mercati di titoli meno liquidi e meno efficienti. Per quanto riguarda gli ETF del reddito fisso, è bene tenere a mente che il prezzo delle obbligazioni è generalmente influenzato dalle variazioni dei tassi di interesse e dagli spread di credito. I rischi specifici associati a ciascun ETF sono descritti nel prospetto informativo e nelle Informazioni Chiave per gli Investitori (KIID).

Poiché gli ETF non sono esenti da rischi, prima di investire si raccomanda di:

  • considerare i propri obiettivi di investimento, la tolleranza al rischio e l’orizzonte temporale
  • selezionare gli investimenti in base ai suddetti criteri o consultare un esperto
  • prendersi il tempo necessario per analizzare le proprie scelte di investimento prima di procedere all’investimento
  • rivolgersi ad un consulente finanziario

Gli investimenti in iShares possono non essere adatti a tutti i tipi di investitori. BlackRock Advisors (UK) Limited non garantisce i rendimenti delle azioni o dei fondi. Il prezzo degli investimenti (che possono essere trattati in mercati ristretti) può salire o scendere e gli investitori potrebbero non recuperare l’intero capitale investito. Il reddito generato da tali investimenti non è fisso e può essere soggetto ad oscillazioni.

 


Costi

Per analizzare i costi degli ETF, occorre considerare innanzitutto il TER (total expense ratio – costi totali di gestione) dei singoli iShares . Il TER indica chiaramente quanto un investitore paga per l’investimento nell’ETF. I TER dei fondi iShares sono disponibili sul sito.

Scopri di più

 


Dividendi

Gli ETF pagano dividendi solo se il pagamento di dividendi è previsto anche dai titoli sottostanti all’ETF. Il KIID e la scheda informativa sul fondo speficano se l’ETF distribuisce dividendi (ETF a distribuzione) o se li accumulano nel patrimonio gestito (ETF a capitalizzazione).Gli investitori ricevono i dividendi dal fondo in cui hanno investito, al netto delle commissioni e spese. I dividendi sono pagati, in genere, almeno una volta l’anno, ma anche con maggiore frequenza: la maggior parte degli ETF obbligazionari, per esempio, li paga mensilmente.

Scopri di più

 


Fiscalità

Non esiste una tassazione omogenea degli investimenti in ETF, in quanto ogni cliente è caratterizzato da una posizione fiscale diversa. Gli azionisti potrebbero essere soggetti, nella giurisdizione in cui sono domiciliati, all’imposizione fiscale dell’eventuale redditodistribuito , delle plusvalenze realizzate ed altri redditi derivanti dagli investimenti nei fondi iShares.

Scopri di più